Come si Calcola il Bollo di Auto e Moto

Calcolo Bollo Auto e Moto

L'importo del bollo è legato a diversi elementi che intervengono nel calcolo della tassa da versare.

Per calcolare l'importo del bollo i proprietari di auto, moto e camion devono pertanto prendere in considerazione i seguenti parametri che si trovano con facilità sul libretto di circolazione:

1) il tipo di veicolo, ovvero se si possiede un'automobile, un motoveicolo o un ciclomotore;

2) la potenza del veicolo espressa in cavalli fiscali (cv) o kilowatt (kw);

3) la classe ambientale del mezzo che può appartenere ad una classe euro 0, 1, 2, 3, 4 o 5.

Accanto ai dati relativi al veicolo posseduto per procedere al calcolo del bollo è necessario prendere in considerazione la tariffa vigente nella Regione in cui si risiede.

Il calcolo della tassa di possesso è frutto, infatti, della moltiplicazione tra il numero di kilowatt o cavalli (senza considerare i decimali) e la tariffa applicata dalla Regione in cui vive il proprietario del veicolo.

L'importo del bollo da versare è, inoltre, legato alla classe ambientale del mezzo che meno inquinante risulta e meno costa in termini di tassa di possesso. Anche la classe ambientale si desume facilmente dalla carta di circolazione e nel calcolare il bollo non bisogna dimenticare che per i veicoli ecologici sono previsti significativi sconti e talvolta esenzioni totali, almeno per un certo periodo di tempo.